Letture e Webinar

  • Francesco Pennacchio
  • Roberto Poggi

Francesco Pennacchio

Università degli Studi di Napoli Federico II

Agroecologia funzionale e molecolare: nuove tecnologie per il controllo degli insetti

Lunedì 7 giugno - Sessione inaugurale 15:15 – 18:30

BIO

Professore Ordinario di Entomologia all’Università di Napoli e Visiting Professor alla Newcastle University (UK), ho conseguito il Dottorato di Ricerca in Entomologia nel 1989 presso l’Università di Napoli Federico II, e, dal 1989 al 1991, sono stato research associate al Department of Entomology, Texas A&M University, College Station, TX, U.S.A. Il nucleo centrale dei miei interessi di ricerca è rappresentato dallo studio della fisiologia molecolare delle interazioni multitrofiche negli insetti e dalle biotecnologie di controllo che traggono ispirazione da queste conoscenze. In particolare, la mia attività scientifica è rivolta allo studio dell’immunità degli insetti, delle strategie di immunosoppressione adottate da parassiti e patogeni, e degli aspetti funzionali che regolano l’impatto degli stress ambientali sull’immunocompetenza degli insetti. Nel 2014 ho ricevuto il Premio Cozzarelli dalla National Academy of Sciences U.S.A. per la mia ricerca sui meccanismi molecolari attraverso cui i neonicotinoidi influenzano negativamente la risposta immunitaria degli insetti e promuovono la replicazione di patogeni virali presenti in api con infezioni asintomatiche. Sono Presidente dell’Accademia Nazionale Italiana di Entomologia e Presidente della Società Entomologica Italiana. Inoltre, sono membro del Council for International Congresses of Entomology, e co-editor del “Journal of Insect Physiology”.

Pagina Personale

f.pennacchio@unina.it

Roberto Poggi

Museo Civico di Storia Naturale “Giacomo Doria”, Genova

Riflessioni sulla ricerca entomologica in Italia dal XVIII al XX secolo

Lunedì 7 giugno - Sessione inaugurale 15:15 – 18:30

BIO

Nato a Genova il 24 agosto 1950, mi sono laureato in Scienze Naturali presso l’Università di Genova nel 1973. La mia attività professionale si è svolta tutta nel Museo Civico di Storia Naturale “G. Doria” di Genova, di cui sono stato Conservatore dal 1976, Dirigente dal 1981, Direttore dal 1996 al 2011 e Conservatore Onorario dal 2011 (a vita dal 2017).

rpoggi@comune.genova.it

  • Emiliano Mancini
  • Lorenzo Marini
  • Luca Ruiu

Emiliano Mancini

Università di Roma Sapienza

Nuovi approcci alla ricerca sistematica e stato dell’arte in Italia

Martedì 8 giugno - Lettura plenaria 14:30 – 15:30

BIO

Dal 2018 sono ricercatore presso la Sapienza e mi occupo prevalentemente di filogenesi e biogeografia di insetti fitofagi. Dal 2014 al 2017 in qualità di ricercatore presso l’Università di Roma Tre ho svolto attività di monitoraggio ecologico e genetica della conservazione della fauna entomologica saproxilica in boschi vetusti italiani. Collaboro dal 2007 con il Dipartimento di Sanità Pubblica e Malattie Infettive della Sapienza su tematiche riguardanti l’evoluzione di tratti legati alla riproduzione, l’immunità e la resistenza agli insetticidi in Anopheles gambiae. Recentemente ho intrapreso progetti di: i) genomica funzionale su coleotteri meloidi per comprendere le basi metaboliche della produzione della cantaridina, ii) DNA barcode per la costruzione di un inventario della biodiversità dei Meliponini in Perù, e iii) metabarcoding batterico per comprendere il ruolo della componente microbica nelle relazioni insetto-pianta in coleotteri Nitidulidi.

Pagina Personale

emiliano.mancini@uniroma1.it

Lorenzo Marini

Università degli Studi di Padova

Verso un approccio di paesaggio nella gestione di insetti utili e dannosi

Giovedì 9 giugno - Lettura plenaria 14:30 – 15:30

BIO

Dal 2018 sono professore associato presso il dipartimento DAFNAE dell'Università degli Studi di Padova. Dal 2011 mi occupo di ecologia applicata di piante e artropodi. Il mio filone di ricerca principale riguarda l’ecologia del paesaggio e i servizi ecosistemici in agricoltura, con particolare attenzione al servizio di impollinazione e controllo biologico. Un secondo filone di ricerca riguarda lo studio delle specie invasive e gli effetti del cambiamento globale sulla dinamica di popolazione di specie dannose. Svolgo inoltre un’intensa attività didattica e di supervisione di studenti di dottorato e post-doc. Sono attualmente editore associato del Journal of Applied Ecology e Basic and Applied Ecology.

Pagina Personale

lorenzo.marini@unipd.it

Luca Ruiu

Università degli Studi di Sassari

Interazioni tra microrganismi entomopatogeni e insetti nocivi per il loro biocontenimento

Mercoledì 9 giugno - Lettura plenaria 09:00 – 10:00

BIO

Ho una laurea in Scienze Agrarie, un Dottorato di Ricerca in Entomologia agraria e sono attualmente Senior Researcher in Entomologia Generale e Applicata (AGR/11), con abilitazione ASN al ruolo di Professore di I e di II fascia, presso il Dipartimento di Agraria dell’Università degli Studi di Sassari. Studio le interazioni tra microrganismi e insetti, e in particolare gli agenti entomopatogeni utili per il contenimento delle specie parassite. In questo ambito ho anche esperienza nel settore del trasferimento tecnologico e ho fondato lo Spin off sostenuto, Bioecopest, Centro di Saggio con autorizzazione del MIPAAF. Sono stato visiting scientist presso l'Università di Cambridge (Regno Unito) e presso l'Università di Santa Clara (California) come borsista Fulbright, invited expert per la COST action 862 “Bacterial Toxins for Insect Control” (2005-2010), e oggi ricopro i ruoli di Convenor SG Bacteria del gruppo Microbial and Nematode Control of Invertebrate Pests dello IOBC, e di Officer della Division of Bacteria della Society for Invertebrate Pathology (SIP).

Pagina Personale

lucaruiu@uniss.it

  • Luca Mercalli
  • Stefano Vanin

Luca Mercalli

Società Meteorologica Italiana (SMI)

Influenza dei cambiamenti climatici sulla vita degli insetti

Webinar preregistrato - discussione attiva Venerdì 10 giugno 09:00 – 09:30

BIO

Sono nato a Torino nel 1966, oggi climatologo, master in scienze della montagna all'Université de Savoie-Mont-Blanc, direttore della rivista Nimbus, presiedo la Società Meteorologica Italiana, associazione nazionale fondata nel 1865. Mi occupo di ricerca su climi e ghiacciai alpini, insegno sostenibilità ambientale in scuole e università in Italia (Università di Torino-SSST), Svizzera e Francia e la pratico in prima persona, vivendo in una casa a energia solare e viaggiando in auto elettrica. Sono consulente dell'Unione Europea e consigliere scientifico di ISPRA-Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale. Per RAI ho lavorato a "Che tempo che fa", "Scala Mercalli" e "TGMontagne" e Rainews24. Editorialista per Il Fatto Quotidiano, ho lavorato prima a La Repubblica e poi a La Stampa e ho al mio attivo migliaia di articoli e oltre 2300 conferenze. Tra i miei libri: Filosofia delle nuvole (Rizzoli), Viaggi nel tempo che fa (Einaudi), Prepariamoci (Chiarelettere), Il mio orto tra cielo e terra (Aboca), Non c'è più tempo (Einaudi), Il clima che cambia (BUR), Salire in montagna (Einaudi) e il libro per bambini Uffa che caldo (ElectaKids).

Pagina Personale

luca.mercalli@nimbus.it

Stefano Vanin

Università degli Studi di Genova

Entomologia forense: dalla teoria alla pratica

Webinar preregistrato - discussione attiva Venerdì 10 giugno 09:30 – 10:00

BIO

Mi sono laureato in Scienze Biologiche ed ho conseguito il dottorato di ricerca in Biologia Evoluzionistica, presso l’Università di Padova. Già durante i miei studi ho cominciato il mio peregrinare in giro per l’Europa e negli USA per approfondire le tematiche sti studio che mi stavano più a cuore tra le quali gli adattamenti degli insetti alle alte quote occupando mi di ditteri. Questa mia iniziale passione mi ha condotto ai ditteri dei cadaveri sia del presente, legati quindi a casi di interesse forense, che del passato in quella che si chiama Archeoentomologia Funeraria. Dopo 9 anni trascorsi come Reader in Biologia Forense presso l’Università inglese di Huddersfield, dal settembre 2019 ho trasferito il mio laboratorio, il FLEA (Forensic Lab for Entomology and Archaeology) all’Università di Genova dove sono Professore Associato di Zoologia e dove continuo le mie ricerche nel campo affascinate dell’Entomologia Forense e dell’Archeoentomologia.

Pagina Personale

stefano.vanin@gmail.com